Archivio della categoria: Mutuo casa

Breve guida ai mutui green

La bioedilizia in Italia specie quella connessa al mondo del legno sta incontrando il favore di istituzioni e privati cittadini. Se da una parte tra i privati si sta diffondendo una maggiore sensibilità rispetto alle tematiche della sostenibilità e rispetto della natura, dall’altra si sta capendo come una casa in bioedilizia garantisca un ambiente abitativo più salubre che necessita di meno risorse energetiche per essere riscaldato e rinfrescato.
Costruire una casa green vuol dire ovviamente anche avere delle risorse monetarie da investirci. Insieme a Friul Wood House che si occupa di case in legno ad Udine, ispirate ai principi della bioedilizia, cercheremo di orientarci in merito.
Chi comincia ad informarsi sul mondo dei cosiddetti mutui green scoprirà che esistono differenti prodotti fondiari connessi alla bioedilizia, sia che stiate pensando di acquistare una casa, sia che stiate pensando di ristrutturare un vecchio edificio.
Tipicamente questi mutui sono erogati a condizioni molto vantaggiose sempre e solo se l’immobile in oggetti rispetti ben precisi standard di tipo energetico o faccia parte degli edifici a classe energetica A. Per questa ragione sarà necessario installare sistemi per il risparmio energetico e realizzare un ottima coibentazione dell’edificio.
Per chi stesse concretamente un mutuo per una casa in bioedilizia ecco qualche proposta.
Il Banco Popolare credendo molto al settore della bioedilizia ha creato “MutuoBioedilizia”, un mutuoi pensato specificatamente per chi vuole costruire una casa in bioedilizia usufruendo di condizioni vantaggiose. Il mutuo viene proposto a tasso fisso, variabile o variabile con opzione di passaggio a tasso fisso.
“MutuoBioedilizia” copre fino al 70% del valore dellimmobile o se minore del valore d’acquisto. In di 25 anni sono finanziabili fino a 350.000 euro. Per quanto riguarda le condizioni Mutuo BioEdilizia a tasso fisso lo spread è pari al 2,00%, per il Mutuo BioEdilizia a tasso variabile lo spread varia dall’1,70% all’1,85%.
Oltre a questa proposta abbiamo Editcredito di Banca Etica Adriatica, Mutuo Verde offerto da più banche tra cui la Banca del Credito Operativo, e Banca Etica che mette a disposizione sia mutui ipotecari che fondiari con diverse opzioni personalizzabili.

La visura catastale tra i documenti per un mutuo

Il mutuo prevede che i documenti necessari vengano presentati sia da chi chiede un mutuo per acquistare casa, sia da chi sta vendendo quell’immobile. Il richiedente del mutuo dovrà offrire maggiori documenti, perché questi serviranno a garantire la capacità di pagare le rate del finanziamento.

Chi compra un appartamento deve dimostrare la sua identitàe la sua disponibilità attraverso documenti come:

Documenti di riconoscimento;

Certificati (residenza, storico di residenza riferito agli indirizzi precedenti, stato di famiglia per vedere se nello stesso nucleo familiare si possa pignorare qualcosa, stato personale che indichi l’esistenza di coniugi o di separazioni, ecc.);

Le attestazioni di reddito(che possono essere busta paga, iscrizione all’albo per i liberi professionisti, oppure adesione alla Camera di Commercio per i lavoratori autonomi).

Fin qui i documenti presentati dal richiedente. Come si mette la situazione per l’ex proprietario. L’ex proprietario dovrà presentareil rogito, i documenti per il passaggio di proprietà e la visura catastale, che indicherà tutte le informazioni riferite all’immobile.

Le visure catastali servono alla banca per identificare l’immobilee verificarne diversi parametri:

– Se l’immobile è regolarmente registrato al catasto;

– Se le tasse riferite all’immobile sono tutte state pagate;

– Se l’immobile fisicamente esiste nel punto indicato sulla visura catastale e sugli altri documenti.

Oltre alla visura catastale riferita all’immobile, l’istituto di credito che eroga il mutuo vorrà anche due ulteriori garanzie: un notaio che certifichi il valore dell’immobile al momento dell’acquisto e un incaricato della stessa filiale che verifichi che tale valore sia esatto.

In una congiuntura economica sfavorevole come questa, far uscire liquidità anche per le piccole esigenze è un investimento molto rischioso. Le banche si sono adeguate di conseguenza, chiedendo persino le visure catastali degli immobili da ipotecare!

Il rischio è quello che si sta verificando oggi, ovvero che i mercati collegati al mutuo (quello immobiliare e quello edile) vedano ridursi i fatturati a causa della difficoltà dei clienti di ottenere liquidità.

Costruire una casa sembra un sogno? Arrivano i mutui prima casa

I giovani, si sa, hanno voglia di indipendenza. Tuttavia, al giorno d’oggi, acquistare o costruire una casa è molto più difficile rispetto al passato, dato che la crisi economica che ci attanaglia, ha corroso i risparmi delle famiglie e ha creato un tasso di disoccupazione assolutamente preoccupante.

Con quali risorse si potrebbe acquistare la prima casa o, come si faceva in passato, costruirla? Diventa assolutamente difficile, ma un buon modo per ovviare al problema è quello di richiedere un mutuo. Naturalmente anche qui sorgono dei problemi, perché ogni mutuo richiede delle garanzie: ecco, quindi, che chi desidera costruire o acquistare un immobile per costruirsi la sua indipendenza può chiedere uno dei tanti mutui prima casa.

Si tratta di mutui agevolati che servono per l’acquisto, per la costruzione o la ristrutturazione della prima casa. Ovviamente, per poterne usufruire si devono avere alcuni requisiti e il primo tra tutti è quello di non avere alcuna altra proprietà immobiliare. Inoltre, si deve tener presente che suddetto tipo di mutuo può essere acceso solo e soltanto una volta, trattandosi di un’agevolazione per la costruzione della prima casa.

Naturalmente, dai mutui per la prima casa con tasso agevolato sono escluse le abitazioni di lusso o comunque le case con una superficie superiore ai 240 metri. Grazie a questo tipo di mutuo per prima casa anche un giovane che non naviga nell’oro può avere la sua possibilità di costruirsi un futuro solido, perché si sa che investire nel mattone è sempre un’ottima scelta che, a lungo andare, può trasformarsi anche in una scelta redditizia, dato che non solo si hanno le suddette agevolazioni ma si possono anche ottenere altri benefici.

Il sogno della prima casa, quindi, non è così lontano come può sembrare: basta informarsi bene e guardare le varie offerte che fanno i vari istituti creditizi per poter scegliere al meglio e con cognizione di causa.

Mutui e prestiti, ecco perché tanta difficoltà per ottenerli

Oggi a causa della forte crisi economica che ha investito l’intero mercato globale è divenuto veramente difficile riuscire ad ottenere anche il più semplice prestito, figurarsi il mutuo per comprare o costruire la propria casa. Le banche sono difatti reticenti nel rilasciare questi servizi finanziari a coloro che non possiedono solidissime garanzie e personali o reali (e nella maggior parte dei casi anche per queste persone risulta difficile ottenere questi tipi di servizi).

Per questo motivo, sempre più persone che non possiedono solide basi finanziarie si rivolgono agli istituti di credito online per ottenere il servizio finanziario di cui hanno bisogno, potendo cercare sulla rete le più convenienti offerte di finanziamenti e di cessione del quinto  a Milano, Cagliari, Palermo e tutte le principali città d’Italia.

Queste società di credito risultano molto più flessibili rispetto alle banche nel rilasciare qualsiasi tipo di servizio finanziario, venendo incontro anche di coloro che non possiedono un lavoro a tempo indeterminato, oche addirittura sono state segnalate nel registro dei cattivi pagatori. Le società finanziarie online permettono anche di ricercare il proprio mutuo od il proprio finanziamento direttamente sul web, risparmiando così un incredibile quantità di tempo ed una volta trovata l’offerta ideale non basta altro che compilare i facili form che vengono presentati e registrare il contratto direttamente via Internet, senza quindi dover muovere un solo passo fuori da casa.

Molte di queste società sono convenzionate anche con l’Istituto Nazionale di Previdenza e Assistenza per i Dipendenti dell’Amministrazione Pubblica e sono quindi in grado di rilasciare anche ai dipendenti e pensionati del settore pubblico i prestiti INPDAP.

I prestiti per i dipendenti ed ex-dipendenti del settore pubblico sono dei finanziamenti che vengono rilasciati a tassi particolarmente agevolati e possono essere richiesti per avere subito a disposizione una certa somma di denaro, oppure pe l’acquisto di un dato bene di consumo.

I prestiti finalizzati all’acquisto di un bene di consumo sono molto utili poiché permettono al soggetto contraente di poter acquistare subito quello che desidera, ripagando poi il debito contratto attraverso una trattenuta diretta mensile dalla propria busta paga o pensione, pari ad un quinto. Data l’alta praticità della pratica non è affatto difficile richiedere, attraverso le varie società di credito d’Italia, la cessione del quinto a Milano, Bologna, Venezia , ecc.

Per quanto riguarda invece i prestiti non finalizzati abbiamo:

  • Piccoli prestiti
  • Prestiti diretti
  • Prestiti diretti garantiti

Tutti i dipendenti ed i pensionati del settore pubblico e  anche i loro familiari, attraverso il web possono richiedere direttamente da casa i migliori preventivi  online sui prestiti INPDAP.