Archivio della categoria: Uncategorized

Visura ipocatastale: a cosa serve

 

La visura ipocatastale (o ipotecaria) fa parte dei documenti utili per valutare un immobile dal punto di vista commerciale. Se in una semplice visura catastale si troveranno i dati inerenti all’immobile registrati al Catasto (ubicazione, valore immobiliare, dati dell’intestatario, ecc.), nella visura ipocatastale i dati relativi alla proprietà sono ulteriormente approfonditi, per rendere possibili accertamenti a livello fiscale e non solo.

 

La visura ipocatastale diventa un documento essenziale quando sull’immobile gravano delle pendenze: un mutuo non pagato che ne pregiudica la vendita, per esempio. Prima di acquistare un immobile, richiedere una visura di questo tipo significa accertarsi la bontà dell’investimento ed evitare spiacevoli sorprese dopo la firma del rogito.

 

Nella visura catastale, quindi, si potrà sapere senza costi (dato che il documento è richiedibile all’ufficio del catasto di competenza) chi è il proprietario dell’immobile, mentre con la visura ipocatastale si potranno verificare i beni immobiliari riconducibili a quella persona.

 

Questo tipo di documentazione può essere utile non solo nel mercato immobiliare: le visure ipocatastali si possono richiedere anche per capire se un debitore è in grado di far fronte alle spese.

 

Un istituto di credito potrebbe chiedere una visura ipocatastale per scoprire se un proprio cliente è in grado di chiudere una pratica di mutuo a suo carico: in caso di disponibilità di altri immobili, la banca potrebbe ricontattare il cliente e richiedere una rinegoziazione del mutuo, questa volta con la garanzia dell’immobile evidenziato nella visura.

 

Il contesto economico rende di fatto indispensabile questi documenti: la truffa è dietro l’angolo. Se si sa che un immobile sta per essere ceduto a un istituto di credito per via di pendenze pregresse, la prima strada per molti è tentare la vendita e cercare così di rientrare nel debito.

 

Oppure, per semplice dimenticanza, in molti evitano di aggiornare la visura catastale: in quel caso, anche quella ipocatastale farà riferimento al proprietario precedente, creando così una situazione di disagio per l’acquirente, nel caso avesse bisogno di mettere le carte in regola.

 

La visura ipocatastale fa parte della documentazione che non dovrebbe mai mancare, anche per via delle periodiche imposte che gravano sul mattone: i documenti in regola assicurano il giusto importo ed evitano lunghe file agli sportelli all’ultimo minuto.

 

Per richiedere una visura ipocatastale, basta rivolgersi allo sportello provinciale di competenza o a consulenti esperti, in grado di reperire il documento in tempi più brevi.