Mutui sempre più piccoli

Sarà che i prezzi delle case stanno scendendo ma sembra che quando si va a calcolare rata mutuo l’importo si fa sempre più piccolo. La crisi si fa sentire anche nel campo dei mutui, anche perché le banche e gli istituti creditizi sono sempre più reticenti a concedere finanziamenti e, per questo motivo, mettono condizioni sempre più rigide per l’accettazione delle domande. Cala, però, anche la cifra che gli italiani chiedono in prestito. Il calo di cui parliamo si aggira attorno al 9%, se si prendono in considerazioni le percentuali di novembre 2010 (mese che vide lo scoppio della crisi). Adesso, in media, si chiedono 146.000 euro. A dirlo un’indagine portata avanti da Mutui.it. Il campione preso in considerazione è composto da circa 400.000 domande giunte negli ultimi tre mesi. Si abbassano le cifre richieste ma si alza l’età di coloro che chiedono un mutuo. Se nel 2010 si chiedeva a 36 anni, adesso si tende a chiederlo più verso gli “anta”. Questo accade perché oggi chi vuole chiedere un prestito deve prima costruirsi una solidità economica per non vedere rigettata la domanda. Insomma i nostro conto correnti online devono essere sostanziosi per avere buone possibilità di far passare la nostra pratica di un mutuo.

Comments

comments